“A piede libero”
di Marco Zilio
illustrazioni di Giacomo Agnello Modica
Uovonero Edizioni – I Geodi, 2017
(7 – 8 – 9 – anni)

I piedi ci portano dove vogliamo andare, ma dove vogliono andare i nostri piedi?
Piede Sinistro, che è sempre più stato più veloce (e curioso) di Piede Destro un giorno decide di non aspettarlo più, così comincia questa storia di piedi anzi, di un piede solo: PIEDE SINISTRO.
Piede Sinistro appena guadagnata la libertà comincia a correre e a viaggiare, non c’è posto nel mondo che non voglia visitare, non ci sono vette troppo alte o fondali marini troppo profondi o città troppo grandi per lui.
Però dopo tutto quel viaggiare decide di tornare da Piede Destro, solo che anche Piede Destro non l’ha aspettato e non è più dove Piede Sinistro lo aveva lasciato, sono rimasti solo calzini sinistri e scarpe sinistre…
Un singolo piede riscuote una certa curiosità, tanto che tutti gli altri piedi, zampe, zoccoli e pinne gli chiedono: “Ma che ci fai qui, tutto solo?”.
Fino a quando un giorno Piede Sinistro incontra un altro piede sinistro come lui. I due piedi scoprono di andare d’accordissimo, anche se si devono coordinare un po’.
Due piedi sinistri? Ma non sarà strano?
Il significato di questa storia? Ognuno può leggere la morale che vuole, ma forse non esiste un “piede giusto”, esistono solo tanti piedi che cercano la loro strada.
H!

http://www.uovonero.com/s/

(immagine: la copertina del libro)

Comments are closed.