“Come riaccendere un drago spento”
di Didier Lévy e Fred Benaglia
Edizioni Clichy, 2018
(3 – 4 – 5 anni)

copertina con drago e bambino_rosicchialibri

A volte capita che un drago si spegne e non sputa più fuoco.
Cosa bisogna fare quando succede?
Un drago senza fiamme non è più un drago.
Ci sono moltissime cose che si possono fare: saltargli sulla pancia, cercare di farlo arrabbiare, provare a solleticargli i piedi, le braccia e il naso, oppure metterlo davanti ad una torta e dirgli di accendere le candeline (i draghi adorano accendere candeline).
Niente scintille?
Se tutto questo non funziona magari è sufficiente attaccargli delle fiamme di carta crespata sotto il naso… no? Il drago si mangia la carta crespata? Allora la situazione è seria.
Un drago senza fuoco è davvero un drago depresso.
Fa pena vederlo così, soprattutto se si ripensa a come ci si divertiva insieme quando sputava enormi fiamme e faceva scappare tutti!
Un modo per aiutarlo ci sarà…
Una divertentissima storia dove il piccolo compagno del drago ce la mette proprio tutta per riaccendere il suo amico, però per far brillare la scintilla “draghesca” in una bestia così grande serve qualcosa che viene dal cuore.
Un libro che offre diversi spunti di lettura sull’amicizia, sul bisogno di divertirsi insieme e sulla tristezza che, a volte, senza motivo colpisce i bambini e li spegne. Però un delizioso finale a sorpresa sarà in grado di “riaccendere” una grande amicizia.
Un libro davvero speciale, scritto e illustrato da due grandi autori francesi per l’infanzia.
H!

http://www.edizioniclichy.it/

(immagine: la copertina del libro)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.