Crea sito

ROSICCHIARECENSIONI

L’alfabeto della saggezza – 21 racconti da tutto il mondo

“L’alfabeto della saggezza – 21 racconti da tutto il mondo”
di Johanna Marin Coles e Lydia Marin Ross
Edizioni EL (2001)
(7 – 8 – 9 anni)

51OB2pScZwL._SY344_BO1,204,203,200_

Ventuno racconti.
Ventuno lettere dell’alfabeto.
A come Amore.
D come Desiderio.
G come Gratitudine.
N come Non violenza… e così via.
Ventuno racconti provenienti da tutto il mondo: dalla tradizione ebraica a quella sufi, a quella araba a quella norvegese.
Ventuno racconti che ispirano parole “forti” sulle quali riflettere sempre.
Consigliato anche per la lettura ad alta voce a partire dai 4 anni.
H

http://www.edizioniel.com/

(immagine: la copertina del libro)

Buon compleanno Boa!

“Buon compleanno Boa!”
di Jeanne Willis
illustrato da Tony Ross
Il Castoro (2015)
(3 – 4 – 5 anni)

boa.resized

E’ il compleanno di Boa!
Ma cosa si regala ad un boa?
Magari un pianoforte! Ma no, il boa non ha le mani!
Forse degli occhiali da sole? Ma nooo, il boa non ha le orecchie!
Sicuramente una palla! Assolutamente no, il boa non ha i piedi!
Possibile che non esiste un regalo giusto per Boa?
H

http://www.castoro-on-line.it/

(immagine: la copertina del libro)

Ti voglio bene anche se…

“Ti voglio bene anche se…”
di Debi Gliori
Mondadori (2000)
(3 – 4 – 5 anni)

IMG_3502-410x600

Mini è una piccola volpe.
Maxi è una volpe grande.
Mini però è anche un piantagrane, chi può voler bene ad un piantagrane?
Naturalmente Maxi vuole bene a Mini, e gli vorrebbe bene anche se… fosse orso o un insetto, addirittura un coccodrillo!
Ma l’amore dura per sempre? O prima o poi finisce?
L’amore è come le stelle dice Maxi:
“Finché le stelle splendono
nel cielo buio e nero
l’amore sarà vivo
per sempre e per davvero”.
H

http://www.ragazzimondadori.it

(immagine: la copertina del libro)

Stormo

“Stormo”
di Maria Julia Diaz Garrado & David Daniel Alvarez Hernandez
Kalandraka (2014)
(libro per tutti)

stormo-it_01

Se un giorno gli uccelli decidessero di non voler più volare?
Se un giorno gli uccelli si dimenticassero di volare?
Cosa diventerebbero?
Chi diventerebbero?
Compiaciuti filosofi? Geniali inventori? Forse sarebbero pigri? Magari inappetenti?
Sarebbero più simili agli uomini?
O sarebbero come gli uomini?
H

http://www.kalandraka.com/it/

(immagine la copertina del libro)

Una fame da lupo

“Una fame da lupo”
Di Lucia Scudieri
Bohem Press (2002)
(2 – 3 – 4 anni)

cop

Il primo pensiero di Lupo che si sveglia è: “Che fame”!
Quindi Lupo mangia una pecora… ma la pecora comincia a belare nella sua pancia: che rumore fastidioso! Che fare?
Allora Lupo mangia una gallina
un maiale a pranzo
un topo a merenda
un uccellino a cena…
… ma ora nella sua pancia c’è addirittura una festa! Accidenti alla fame da lupo!
H

http://www.bohempress.it/

(immagine: la copertina del libro)

Chi vuole un abbraccio?

“Chi vuole un abbraccio?”
di Przemysław Wechterowicz
Illustrazioni di Emilia Dziubak
Sinnos Editore (2014)
(5- 6 – 7 anni)

chivuoleunabbraccio

Chi vuole un abbraccio?
Se lo domandano papà orso e piccolo orso che decidono di dedicare un giorno all’affetto e alla cortesia.
Così eccoli abbracciare tutti, ma proprio tutti, gli abitanti della foresta: lepri, castori, lupi e persino il cacciatore, vengono avvolti dal caldo abbraccio degli orsi.
Alla fine però manca qualcuno… chi avranno dimenticato di abbracciare i due orsi?
Un libro che insegna ad essere gentili, perché essere gentili è una medicina per l’anima.
H

Questo libro è stampato con le font appositamente studiate per agevolare la lettura e per permettere a tutti di diventare grandi lettori.

http://www.sinnos.org/

(immagine: la copertina del libro)

Al Supermercato degli animali

“Al Supermercato degli animali”
di Giovanna Zoboli & Simona Mulazzani
Topipittori (2007)
(3 – 4 – 5 anni)

copertina.indd

Al Supermercato degli animali c’è proprio tutto per soddisfare ogni palato:
“Al banco della frutta gli uccelli fanno chiasso
chi vuole mele e pere, chi succhia l’ananasso.
Lo spazio surgelati è poco frequentato
l’han chiuso l’anno scorso e adesso lì c’è un prato”!
Una deliziosa filastrocca per riconoscere gli alimenti preferiti da ogni animale, rigorosamente in stampatello maiuscolo.

http://www.topipittori.it

(immagine: la copertina del libro)

Bestiacce!

“Bestiacce!”
di Pino Pace
illustrazioni di Giorgio Sommacal
EDT – Giralangolo (2010)
(7 – 8 – 9 – 10 anni)

bestiacce

CREDETE di conoscere tutto sugli gli animali?
CREDETE di conoscere tutti gli animali?
Bene, con questo libro vi RICREDERETE!
Nei loro straordinari appunti e schizzi il Professor Pico Pane ed il suo fido compagno di avventure Sam Calan, hanno trascritto (e disegnato) tutte quelle creature di cui i libri “ufficiali” non parlano:
il Torango Tango (un toro/gorilla)
il Tolpo (talpa/polpo)
la Mucchiocciola (una mucca con il guscio)
la Zanzarana (l’unica zanzara che invece di volare, salta)… e così via.
Un tuffo speciale nel regno animale!
H

E se le Bestiacce non vi sono bastate allora non lasciatevi scappare il secondo libro della serie: “UniverZoo – Le avventure spaziali di Sam Calam e del professor Pico Pane”!

http://www.edt.it/aree/ragazzi/

(immagini: la copertina del libro, la pagina dedicata alla Mucchiocciola e un raro esemplare di Zanzarana)

L’Arcobalena

“L’Arcobalena”
di Massimo Sardi
Giunti Junior (2000)
(4 – 5 – 6 anni)

51710n-WSEE27M1

Iride è una balena bianca con i sette colori dell’arcobaleno sul dorso.
Anche se non sa cantare come le altre balene Iride è bellissima, ma molto sola, così decide di intraprendere un viaggio per trovare l’amore della sua vita.
L’oceano è immenso e il viaggio è lungo, sulla sua strada Iride incontra dei personaggi particolari: un delfino, un pesciolino timido e addirittura un drago marino! Personaggi un po’ sbiaditi che hanno bisogno di aiuto o di un po’ di coraggio, la balena li aiuta e – nel farlo – ad ognuno di loro dona una colore.
Purtroppo gli ultimi due colori (l’indaco e il violetto) le vengono rubati dal dallo squalo e dal polpo.
La coloratissima Iride ora è tutta bianca, però ha imparato a cantare…
… chissà, forse l’amore si trova cantando!
Se proprio non potete restare senza Arcobalena nel 2012 Giunti ha pubblicato il seguito di questa magnifica storia d’amore: “Il ritorno dell’Arcobalena”.

http://www.giunti.it/libri/ragazzi

(immagine: la copertina del libro)

Harry Frumento & Betty Paglierina

“Harry Frumento & Betty Paglierina”
di Julia Donaldson
illustrazioni di Axel Scheffler
Emme Edizioni (2014)
(3 – 4 – 5 – 6 anni)

5608724_290928

UDITE! UDITE!
Harry Frumento (spaventapasseri) e Betty Paglierina (spaventapasseri) si sposano!
Siete tutti invitati al matrimonio, non appena gli sposi si saranno procurati:
-un abito di piume bianche
-una collana di conchiglie
-tanti fiori rosa
-due anelli
-il suono di tante campane.
Buona lettura!
H

http://www.edizioniel.com/

(immagine: la copertina del libro)

Le 10 tabelline + CD

“Le 10 tabelline + CD”
di Giuliano Crivellente (testo e musica)
illustrazioni di Manola Caprini e Chiara Nocentini
Gallucci (2015)
(5 – 6 – 7 anni)

TAB

Dieci tabelline in rima che nel CD diventano 10 canzoni per imparare divertendosi quei numeri moltiplicati che proprio in testa non ci vogliono entrare!
La matematica in compagnia di tanti animali e a suon di samba, country e cha-cha-cha!
Una delizia per gli occhi… e per le orecchie!
H

http://www.galluccieditore.com/

(immagini: la copertina del libro e la pagina dedicata alla tabellina del 5)

Clara Button a Londra – Una giornata magica

“Clara Button a Londra – Una giornata magica”
di Amy De La Haye
illustrazioni di Emily Sutton
Donzelli Editore (2012)
(4 – 5 – 6 anni)

clara-button-a-londra-una-giornata-magica

A Clara piacciono molto i bottoni e le piace anche cucire, ma le piacciono molto anche i cappelli perché sua nonna, la nonna Elsie, era una modista.
Purtroppo quando comincia questa storia il fratello di Clara (Ollie) rompe il bellissimo cappello della nonna, quello che Clara indossa quando crea vestiti per i suoi giocattoli.
Per consolare Clara la mamma decide di portare lei e Ollie al Museo Victoria and Albert di Londra che è pieno di opere d’arte meravigliose, e ci sono pure tantissimi cappelli (un VERO museo delle meraviglie, dall’architettura alle opere d’arte e di design che contiene).
Il museo è fantastico, non c’è un angolo che non appaghi gli occhi di Clara (anche se Ollie, a dire il vero, si annoia un po’) ci sono anche i cappelli: un’intera stanza piena di preziosissimi e assurdi modelli… e c’è anche un “dottore dei cappelli” che aiuta Clara ad aggiustare il cappello di nonna Elsie.
Che giornata magica!
H

http://www.donzelli.it/

(immagine: la copertina del libro)

Il mio gatto è proprio matto

“Il mio gatto è proprio matto”
di Gilles Bachelet
Il Castoro (2005)
(3 – 4 – 5 – 6 anni)

charles-bachelet-il-mio-gatto-e-proprio-matto_big

“Il mio gatto è molto grosso, molto dolce e molto matto”.
Un gatto insolito quello rappresentato in questo libro: grande, grigio e con la… proboscide!
E’ un gatto che si comporta da gatto:
mangia
dorme
mangia
dorme sul divano
si lascia morire di fame davanti alla ciotola
è pulito, molto pulito
salta, cade, ma non atterra proprio sulle zampe…
… chissà che razza di gatto è.

Dello stesso autore (con lo stesso gatto):
-“Quando il mio gatto era piccolo” (2007)
-“Ultime notizie dal mio gatto” (2010)

http://www.castoro-on-line.it/

(immagine: la copertina del libro)

Casa del tempo

“Casa del tempo”
testi italiani di Roberto Piumini
illustrazioni di Roberto Innocenti
La Margherita Edizioni (2010)
(un libro per tutti)

casa-del-tempo-2

Dal 1900 al 1999 i testi poetici di Roberto Piumini accompagnano le straordinarie illustrazioni di Roberto Innocenti descrivendo una casa che cambia nell’arco di un secolo.
La casa (che nel testo parla in prima persona) è poco più di un rudere all’inizio del secolo e, attraverso due guerre e molte ristrutturazioni, arriva alla fine del Novecento ad essere una moderna casa con piscina.
Però sfogliando questo libro ci si accorge presto che tutto cambia – non solo la casa – ma anche le persone che si avvicendano, la vegetazione, gli animali, il paesaggio, la luce, il territorio…
Come nel più classico stile iperrealista di Roberto Innocenti, questo libro è una vera poesia per gli occhi.
H

http://www.ilcastelloeditore.it/catalogo.php?ed=MARGHERITA%20EDIZIONI

(immagine: una delle illustrazioni interne del libro, quella riferita al 1944)

Gli Invisibili – Il segreto di Misty Bay

“Gli Invisibili – Il segreto di Misty Bay”
di Giovanni Del Ponte
De Agostini (2000)
(9 – 10 – 11 – 12 anni)

gli-invisibili-il-segreto-di-misty-bay

Avventura, magia, mistero e tre personaggi tutti da scoprire:
Douglas (la porta) fa sogni incredibilmente reali su una banda di ragazzi, gli Invisibili;
Crystal (la strega) non è ancora capace di controllare i suoi poteri, però è già una grande mentalista;
Peter (l’informato) esperto in tante cose, non ha poteri, ma le sue numerose conoscenze sono fondamentali.
Ora prendete questi tre ragazzi, inseriteli un paesaggio brumoso (tipo un villaggio sulla costa nord della California) metteteci un mago potente che arriva dal passato, una banda di ragazzi intrappolata nelle stringhe nel tempo, aggiungeteci sogni premonitori, comunicazioni mentali, un’immensa casa sulla scogliera, un reporter segugio, molti segreti, un pizzico di morti sospette, un libro prezioso e… beh, direi che ci sono abbastanza ingredienti per cucinare una succulenta avventura, e Giovanni Del Ponte è lo “chef” che ha reso possibile tutto questo!
Buon appetito!
H

Altri titoli della serie:
Gli Invisibili 2 – La strega di Dark Falls
Gli invisibili 3 – Il castello di Doom Rock
Gli Invisibili 4 – L’enigma di Gaia
Gli Invisibili 5 – Il paese del non ritorno
Gli Invisibili 6 – La ragazza fantasma.

http://www.giovannidelponte.com/

(immagine: la copertina del libro De Agostini)

Rose nell’insalata

“Rose nell’insalata”
di Bruno Munari
Corraini Edizioni (1974 – 2014)
(per tutti, dai 3 anni in su)

ROSE

Cosa vi viene in mente se dico “insalata”?
Una pianta verde, una foglia, un orto, un alimento, un timbro.
UN TIMBRO? Cosa c’entra l’insalata con un timbro?
Ve lo spiega dettagliatamente questo libro di Bruno Munari datato Einaudi 1974 e ripubblicato da Corraini nel 2014:
“L’insalata trevisana fa una rosa un poco strana
S’allontana, s’avvicina,
corre scappa gioca a tana”.
Tanti cespi d’insalata tagliati vicino alla base e molte altre verdure (broccoli, cipolle) si trasformano in “stampi” per creare storie in rima di rose e alberi coloratissimi.
Del resto la creatività, quella vera, ha bisogno di poco per esprimersi.

“ALBERO
l’esplosione lentissima
di un seme.”
[Bruno Munari]

http://www.corraini.com

(immagini: la copertina del libro e una delle immagini interne)

Teo e Miss Thanatos

“Teo e Miss Thanatos”
di Chiara Cazzato (Chichi)
illustrazioni di Romeo Vernazza
Tempesta Giovane – Tempesta Editore (2015)
(4 – 5 – 6 anni)

11205511_697839937028656_8842027035538906432_n

Teo è un piccolo cane felice: si alza presto al mattino, si lava i denti, fa la pipì (tanta pipì) e corre, corre, corre…
Ma una mattina correndo, correndo… SBAM! Finisce in una buca!
Nella buca però Teo non è solo, con lui c’è una ragazza coi capelli viola: Miss Thanatos, ossia la Morte.
Teo ha paura di Miss Thanatos, ma perché?
Perché gli adulti quando parlano della Morte hanno i “brividi”.
Perché gli adulti la immaginano in tanti modi diversi.
Perché gli adulti non capiscono e si creano dei “fantasmi”.
Eppure Miss Thanatos è simpatica, è divertente, è stramba, ma non è cattiva: la vita è bellissima, ma prima o poi finisce, è il corso naturale delle cose, e Teo impara proprio questo.
Un libro coloratissimo per raccontare la Morte ai bambini.
H

http://www.tempestaeditore.it

(immagine: la copertina del libro)

Il re delle pernacchie

“Il re delle pernacchie”
di Domenica Luciani
illustrazioni di Maria Paola Mugnaini
Fermento (2014)
(7 – 8 – 9 anni)

Il-Re-delle-pernacchie

Dario frequenta la terza B della scuola elementare Leonardo da Vinci
Dario non sa fare niente di particolare, ma i suoi compagni sono tutti dei piccoli geni in qualche disciplina:
Gaia ricama e suona il pianoforte,
Renato è un mago degli origami,
Mirella studia danza classica, pattinaggio artistico e ginnastica ritmica,
Jacopo suona il violino,
Saverio è cinturadiqualchecosa di judo.
Con dei compagni così è assolutamente necessario saper fare qualcosa… ma cosa?
Dario non ha ancora scoperto la sua “genialità”, del resto geni si nasce, non si diventa!
H

(immagine: la copertina del libro)

Un Gorilla – Un libro per contare

“Un Gorilla – Un libro per contare”
di Anthony Browne
Kalandraka (2012)
(3 – 4 – 5 anni)

un-gorilla-IT_01

“Un gorilla”…
Un libro per contare con le scimmie.
“Due oranghi”…
Un libro per conoscere i primati in pericolo di estinzione.
“Tre scimpanzé”…
Un libro per capire che noi e loro non siamo poi così diversi.
H

http://www.kalandraka.com/it/

(immagine: la copertina del libro)

Biancaneve

“Biancaneve”
a cura di Enza Cirivelli
illustrazioni di Tommaso D’Incalci
Pesci parlanti – Uovonero
(2 – 3 – 4 – 5… anni)

bianca uovonero

Storia antica, libro nuovo.
La storia di Biancaneve raccontata in uno splendido libro cartonato sagomato con il sistema PCS (Picture Communication Symbols) dove le parole vengono sostituite dalle immagini affinché i bimbi più piccoli possano “leggere” insieme ai grandi.
“Biancaneve” fa parte della collana Pesci parlanti di Uovonero Edizioni, libri classici e inediti per l’infanzia (divisi per fasce di età) pensata apposta per bambini affetti da autismo, ma adatta anche a bambini in età prescolare o con difficoltà di lettura.
Le splendide illustrazioni accompagnano la storia con estrema delicatezza.
H

http://www.uovonero.com

(immagini: la copertina del libro e una pagina interna che mostra il sistema PCS)

Strani giorni

“Strani giorni”
di Vincenzo Lerro
illustrato da Andrea Alemanni
Lineadaria Editore (2015)
(9 – 10 – 11 anni)

Cover_singola_per_Sarah

Il 2 novembre.
Il “culto dei morti”.
La “commemorazione dei defunti”.
In una parola: il “girocimiteri”!
Marco non ama questo giorno dell’anno, non ama spostarsi da un camposanto ad un altro, non ama il chiacchiericcio delle persone fra le tombe, non ama che i parenti gli stropiccino i capelli.
Diciamo che Marco cancellerebbe volentieri il 2 novembre dal calendario, e poi, i cimiteri sono così lugubri… ma a Ginevra piacciono i Cimiteri!
Ginevra, la compagna di classe.
Ginevra la ragazza carina.
Ginevra che fa quella smorfia con le labbra…
Ginevra che, proprio il 2 novembre porta Marco a conoscere la parte antica del Cimitero Monumentale di Torino.
Tombe magnifiche, mausolei imponenti, statue incredibili, prati verdi e le tombe di un ricco e di un povero, una accanto all’altra, che nascondono una storia.
Liberamente ispirato alla poesia ‘A LIVELLA di Totò.
H

http://www.lineadaria.it/

(immagine: la copertina del libro)

Il barbaro

“Il barbaro”
di Renato Moriconi
Gallucci (2015)
(3 – 4 – 5 – … anni)
http://www.galluccieditore.com

img1973-g

Un coraggioso guerriero barbaro salta in groppa al suo bellissimo cavallo bardato e…
… COMINCIA L’AVVENTURA!!!
Con sprezzo del pericolo il barbaro affronta il fuoco, la tempesta, un enorme drago, uccelli giganti, violenti ciclopi e addirittura una manticore, FINO A QUANDO…
Un libro senza parole che ti lascia senza parole.
Solo per i sognatori.
H

(immagine: la copertina del libro )

La (vera!) storia dell’arte

“La (vera!) storia dell’arte”
storyboard di Sylvain Coissard
testi poetici di Roberto Piumini
immagini di Alexis Lemoine
Sonda (2012)
(5 – 6 – 7 – 8 – 9 – … anni)

ar6682

Delizioso, dissacrante, poetico.
Un libro decisamente nuovo per avvicinarsi alla storia dell’arte in cui l’illustratore immagina le scene che precedono un quadro.
Perché “L’urlo” di Munch è disperato?
Perché ha perso il parrucchino.
Perché Napoleone di Paul Delaroche è affranto?
Perché la Francia sta perdendo i Mondiali.
Perché “L’Uomo disperato” di Gustave Courbet è così disperato?
Perché il suo computer ha preso un virus.
E se la mamma avverte che sta per tornare… beh, Van Gogh riordina la “Stanza”, o per dirla in poesia (usando le parole di Roberto Piumini a commento tutte le immagini):

“Nell’artista, lo si sa,
c’è un disordine efficiente:
vive in gran creatività,
ma disordinatamente.
Ma al momento di creare,
di comporre il suo lavoro,
ha un po’ d’ordine da fare,
da salvare un po’ di decoro.
L’arte è libera, si sa,
però il caos non le si addice:
parla nella libertà,
ma sa bene quel che dice.”
H

http://www.sonda.it

(immagine: la copertina del libro, con “L’urlo” di Munch)

Il sartorello coraggioso – Le penne del drago

“Il sartorello coraggioso” (dalla fiaba di Ludwig Bechstein)
“Le penne del drago”
adattamenti di Arnica Esterl
illustrazioni di Ol’ga Dugina e Andrej Dugin
Adelphi – I cavoli a merenda (2002)
(per tutti)

dugin

Ci sono libri che si comprano solo perché esistono.
Direi proprio che è il caso di due vere e proprie opere d’arte edite da Adelphi nel 2002: “Il sartorello coraggioso”, che in Italia conosciamo come “Sette in un colpo” o “Ammazzasette” e “Le penne del drago”.
Al di là delle storie che sono comunque pregevoli, si distinguono per le illustrazioni di due autori russi incredibili: Ol’ga Dugina e Andrej Dugin. Illustrazioni meravigliose che fanno rivivere in poche pagine le atmosfere dei grandi autori rinascimentali tedeschi (Pieter Bruegel, Lucas Cranach e Albrecht Dürer).
Assolutamente da avere nella propria libreria.
H

(Immagini: le copertine dei due libri editi da Adelphi)

Shh! Abbiamo un piano

“Shh! Abbiamo un piano”
di Chris Haughton
Edizioni Lapis (2014)
(3 – 4 – 5 anni)

00000412

Quattro figure si aggirano nella notte, quando ecco un uccellino…
“Shh! Abbiamo un piano!”
Sull’albero è volato l’uccellino…
“Shh! Abbiamo un piano!”
Sul ramo in mezzo al fiume si è posato l’uccellino…
Shh! Abbiamo un piano!”
H

http://www.edizionilapis.it

(immagine: la copertina del libro)

1 17 18 19 20 21