Crea sito

ROSICCHIARECENSIONI

“Caro tu – Lettere segrete mai spedite”
di Emily Trunko
illustrazioni di Lisa Congdon
De Agostini, 2017
(a partire da 11 anni)

Un progetto nato per caso che, quando è nato, non era nemmeno un progetto.
Emily Trunko, giovanissima blogger americana, ha pensato di aprire una pagina web (Tumblr) dove ha invitato le persone a pubblicare le proprie lettere mai spedite: ad un fidanzato, a se stessi da giovani, ad un insegnante, all’amore della propria vita, al proprio corpo… insomma, tutte quelle lettere rimaste chiuse nei cassetti senza un indirizzo ed un francobollo o dentro una cartella sul computer perché non si è mai premuto il tasto INVIO.
La pagina di Emily, “Dear My Blank”, ha ricevuto tantissime lettere mai spedite e Emily è diventata la custode delle parole mai dette dei suoi utenti.
Di queste migliaia di lettere è nato un libro (questo libro!) che racchiude tante parole di speranza, tanti rimorsi, successi, insuccessi, ma soprattutto storie d’amore vissute o soltanto immaginate.
Parole che arrivano dritte alla pancia dato che -protetti dall’anonimato- gli utenti hanno tirato fuori sentimenti forti, senza svolazzi letterari o lunghi discorsi, parole soffocate su una pagina che rappresentano la loro esperienza di vita.
I destinatari (che non hanno mai ricevuto le lettere) sono molteplici: un amore, un amico, un professore, un genitore, una rockstar, ma anche il proprio corpo, il se stesso da giovane, il dolore… il mondo intero.
Un libro che costringe a pensare a quali sono le nostre “lettere mai spedite”, ai loro destinatari, un libro che ci invita a scavare in profondità.
Che siano lettere lunghe o frasi brevissime, le parole non dette sanno essere potenti.
Bellissimo!
H!

http://www.deagostini.it/

(immagine: la copertina del libro)

Oltre le nuvole – Martina e il Paese dell’Arcobaleno

“Oltre le nuvole – Martina e il Paese dell’Arcobaleno”
di Laura Fogliati
Panesi Edizioni, 2016
(8 – 9 anni)

Nel Paese dell’Arcobaleno, un paese al di sopra delle nuvole, vivono delle fate che fanno un lavoro davvero particolare: raccolgono le bugie dei bambini della terra.
Si sa, le bugie dei bambini sono per lo più innocenti, ma quando Martina, una fata apprendista, raccoglie una BUGIA NERA il mondo di sopra si movimenta affinché il seme dell’odio piantato dal crudele Perfidus e dai suoi oscuri figli non si propaghi nel mondo attraverso i bambini.
E proprio Martina, ancora inesperta verrà chiamata per compiere questa difficile missione: infatti la regina del Paese dell’Arcobaleno ha visto in lei qualcosa di più di una semplice fata addetta alla raccolta e, insieme ad una squadra di esperti, la recluta per sconfiggere il male.
Fra colpi di scena, sogni e amici non sempre sinceri prende forma questa piccola avventura al di sopra le nuvole.
H!

(immagine: la copertina del libro)

A piede libero

“A piede libero”
di Marco Zilio
illustrazioni di Giacomo Agnello Modica
Uovonero Edizioni – I Geodi, 2017
(7 – 8 – 9 – anni)

I piedi ci portano dove vogliamo andare, ma dove vogliono andare i nostri piedi?
Piede Sinistro, che è sempre più stato più veloce (e curioso) di Piede Destro un giorno decide di non aspettarlo più, così comincia questa storia di piedi anzi, di un piede solo: PIEDE SINISTRO.
Piede Sinistro appena guadagnata la libertà comincia a correre e a viaggiare, non c’è posto nel mondo che non voglia visitare, non ci sono vette troppo alte o fondali marini troppo profondi o città troppo grandi per lui.
Però dopo tutto quel viaggiare decide di tornare da Piede Destro, solo che anche Piede Destro non l’ha aspettato e non è più dove Piede Sinistro lo aveva lasciato, sono rimasti solo calzini sinistri e scarpe sinistre…
Un singolo piede riscuote una certa curiosità, tanto che tutti gli altri piedi, zampe, zoccoli e pinne gli chiedono: “Ma che ci fai qui, tutto solo?”.
Fino a quando un giorno Piede Sinistro incontra un altro piede sinistro come lui. I due piedi scoprono di andare d’accordissimo, anche se si devono coordinare un po’.
Due piedi sinistri? Ma non sarà strano?
Il significato di questa storia? Ognuno può leggere la morale che vuole, ma forse non esiste un “piede giusto”, esistono solo tanti piedi che cercano la loro strada.
H!

http://www.uovonero.com/s/

(immagine: la copertina del libro)

BIMBAMBEL – Storie della buonanotte

“BIMBAMBEL – Storie della buonanotte”
Di Anna Lavatelli
Illustrazioni di Giulia Orecchia
Interlinea – Le Rane Grandi, 2017
(3 – 4 – 5 anni)

BIMBAMBEL è un racconto.
BIMBAMBEL è un intercalare.
BIMBAMBEL è un suono che accompagna le storie della buonanotte che un padre racconta al suo bambino.
Un padre “raccontastorie” fantastico, che intrappola i fulmini, cattura la luna, spazza via gli incubi che sognano gli orsi polari,è capace di cucinare una torta nella bocca di un vulcano e riesce a tagliare una finestra fra le nuvole per far uscire il sole! Un padre che racconta dei suoi viaggi surreali ad un bambino che gli chiede una storia.
BIMBAMBEL è il bambino che ascolta la storia.
H!

Le Rane di Interlinea amano la natura e per questo risparmiano alberi per un mare pulito utilizzando Alga Carta ecologica ricavata dalle alghe della laguna di Venezia

http://www.interlinea.com/lerane/

(immagine: la copertina del libro)

Frida Khalo – Autoritratto di una vita

“Frida Khalo – Autoritratto di una vita”
di Sabrina Colloredo
illustrazioni di Sara Not
Edizioni El – I Grandissimi, 2016
(7 – 8 anni)

Testarda, geniale, forte, assolutamente fuori dagli schemi, in due parole: Frida Khalo.
Una piccola biografia della serie “I Grandissimi” scritta magistralmente da Sabrina Colloredo che tocca le parti salienti della vita di Frida, dall’infanzia, al grave incidente che la vide protagonista, alla storia d’amore con il pittore Diego Rivera (molto più vecchio di lei) ai viaggi, passando per la sua arte così colorata, così personale, così controversa…
Uno sguardo su una vita straordinaria, su un’artista riconosciuta tale in tutto il mondo, un piccolo libro per cominciare a conoscere questa donna straordinaria.

“Dipingo me stessa perché passo tanto tempo da sola, e perché sono il soggetto che conosco meglio” (Frida Khalo)

http://www.edizioniel.com/

(immagine: la copertina del libro)

Mi disegni un piccolo principe?

“Mi disegni un piccolo principe?”
di Michel Van Zeveren
Babalibri, 2017
(3 – 4 – 5 anni)

Come si fa a disegnare quando non si sa disegnare?
Piccola Pecora chiede a Pecorella di disegnarle un piccolo principe, Pecorella lo fa volentieri, ma quando glielo chiedono tutti gli altri, Pecorella gli risponde che possono disegnarlo da soli!
Tutti disegnano.
Tranne Piccola Pecora, che non sa disegnare.
Allora Piccola Pecora chiede alla mamma di disegnarle un piccolo principe, la mamma però non sa disegnare e le suggerisce di disegnare le cose che nessuno vede (come un sasso, per esempio). Piccola Pecora è rincuorata: ora può disegnare quello che nessuno vede… ma i suoi compagni la imitano e cominciano a disegnare tutti insieme!
Tranne Piccola Pecora, che non sa disegnare.
Eppure nella testa di Piccola Pecora ci sono tante cose, possibile che non ci sia un modo per fissarle su un foglio?
Un piccolo libro per credere in se stessi e nella propria immaginazione.
H!

http://www.babalibri.it/

(immagine: la copertina del libro)

L’uomo Albero

“L’uomo Albero”
di Massimilano Frezzato (Maledette Fiabe)
Lavieri Edizioni, 2016
(4 – 5 – 6 anni)

Un bellissimo racconto in rima che fa riflettere sulla caducità delle cose.
Un topo si ripara fra le radici dell’Uomo Albero per sfuggire ad un falco.
Fra le radici scorge una corona da re e decide di prenderla.
Dopo qualche anno il Topo – diventato re – torna dall’Uomo Albero e avanza una serie di richieste (può farlo, ormai è re):
espropria la terra dell’Uomo Albero,
gli costruisce attorno un castello,
gli chiede i frutti per nutrire i suoi soldati,
pretende anche i suoi rami per scaldare le sue truppe.
L’uomo Albero silenzioso accondiscende a tutto ciò che il topo/re gli ordina ma… per il ciclo naturale della natura, dura di più la vita di un topo o la rigenerazione di un albero?
Meravigliose le illustrazioni di Frezzato che sa spaziare senza fatica dai fumetti alle illustrazioni per bambini.
H!

http://www.lavieri.it/

(immagine: la copertina del libro)

Ciao Cielo

“Ciao Cielo”
di Dianne White
illustrazioni di Beth Krommes
traduzione poetica di Bruno Tognolini
Il Castoro, 2016
(4 – 5 – 6 anni)

Un’azzurra giornata di sole si trasforma in un grigio temporale.
Il temporale muta il paesaggio e costringe uomini e animali a mettersi al riparo.
Apparentemente una storia semplicissima, se non fosse per il suono delle parole e l’intensità delle immagini che accompagnano tutto il racconto.
Le parole, perfette nella traduzione di Tognolini, sono i suoni del temporale che ripetute (e in rima) ci fanno rivivere le sensazioni di una giornata sconvolta dal sopraggiungere del temporale.
I disegni poi raccontano una storia per immagini, dove si possono seguire le azioni dei protagonisti (umani e animali) quando scappano dalla furia della pioggia e del vento.
Ma il temporale è destinato a placarsi e, quando sopraggiunge la notte, il cielo si tinge d’argento.
H!

http://www.castoro-on-line.it/

(immagine: la copertina del libro)

Prova dire Abracadabra!

“Prova dire Abracadabra!”
di Maria Loretta Giraldo
illustrazioni di Nicoletta Bertelle
Camelozampa, 2017
(3 – 4 – 5 anni)

ABRACADABRA si sa, è una parola magica!
Come tutte le parole magiche però va ripetuta perché faccia effetto.
Questa è la storia di Piccolo Gufo che ha paura di cadere, allora non riesce a volare come fanno gli altri uccellini appena svezzati.
La paura è un freno, così Tartaruga insegna a Piccolo Gufo una parola supermagica: ABRACADABRA!
Ma è una parola che va pronunciata nel modo corretto e tante tante volte prima che faccia effetto!
A-B-R-A-C-A-D-A-B-R-A.
Non è facile.
Ma nemmeno volare è facile… però non è neppure impossibile.
Un libro giusto per lettori tenaci.
H!

http://www.camelozampa.com/

(immagine: la copertina del libro)

Un giorno, io sarò veterinaria

“Un giorno, io sarò veterinaria”
di Cee Cee Mia & Pog
illustrazioni di Fabien Ockto Lambert
Notes Edizioni, 2017
(3 – 4 – 5 anni)

Ah il veterinario!
Che nobile lavoro!
Nel mondo ci sono animali che soffrono moltissimo e bisogna aiutarli tutti!
Carie sui denti dei pescecani, perdita di memoria degli elefanti, scimmie che non sanno più fare le smorfie, topi che miagolano, coccodrilli che non smettono di piangere!
Quando sarò veterinaria gli animali faranno la fila fuori dal mio studio per farsi curare da me! Le mie cure saranno fantastiche: gelati, cerotti, sorrisi e… abbracci, tanti abbracci!
Quando sarò veterinaria…
Un bellissimo libro su uno dei mestieri che da piccoli almeno una volta tutti quanti abbiamo sognato di fare, con illustrazioni un po’ retrò, nate dalle mani di Fabien Ockto Lambert.
H!
Questo libro, come tutti i volumi di Notes, è amico degli alberi: stampato da un’azienda certificata su carta ecosostenibile.

http://www.notesedizioni.it/it/home

(immagine: la copertina del libro)

Il bambino con gli sci di legno

“Il bambino con gli sci di legno”
di Ismaele Russo e Rosetta Spinelli
illustrazioni di Gregorio Porzionato
Giovanelli Edizioni, 2016
(7 – 8 anni)

Immaginate un villaggio dal nome impronunciabile: Jinchostrakumba.
Immaginate che in questo luogo non vi sia il denaro, ma solo il baratto.
immaginate una piccola comunità di artigiani.
immaginate un ragazzino con il dono della falegnameria che costruisce degli splendidi sci di legno!
Con questi quattro presupposti comincia questo semplice libro scritto a quattro mani da una nonna e da un nipote con la passione per l’avventura.
la storia di un ragazzo (Roddy) che nella foresta trova un amico un po’ particolare: un gigante ferito che lo aiuterà a sciogliere un antico mistero.
Neve, animali coraggiosi e un cattivo a cui tenere testa, completano questo racconto che sembra una leggenda popolare d’altri tempi.
H!

http://www.giovanelliedizioni.it/

(immagine: la copertina del libro)

Le avventure di Sam Pastrafrolla

“Le avventure di Sam Pastrafrolla”
di J.M. Trewellard
illustrazioni (silhouettes) di Ian Beck
Piemme – Il Battello a vapore – STORIE A SORPRESA, 2010
(7 – 8 anni)

Un uovo? Un gioco? Un libro?
Pasqua è già nell’aria e Il Battello a vapore propone STORIE A SORPRESA: un contenitore a forma di uovo che contiene un libro e un personaggio da costruire.
Il messaggio è chiaro: a Pasqua non fatevi solo scorpacciata di cioccolato, sgranocchiatevi un bel libro!
Noi abbiamo letto “Sam Pastafrolla” un’insolita avventura cavalleresca con protagonista il giovane (e un po’ impacciato) Sam, un garzone del castello, con il “dono” di combinare disastri, che decide di andare a salvare la principessa dal terribile mostro che l’ha rapita e sta spaventando tutta la contea.
Però Sam è solo un garzone (anche se sogna di diventare cavaliere) e il suo esercito è piuttosto particolare: una cavallina e un cane brontolone! Ma durante il viaggio altri animali parlanti si aggiungono al corteo… riuscirà Sam a compiere la delicata missione di salvataggio che anche i migliori cavalieri hanno fallito?
H!

http://www.battelloavapore.it/

(immagine: la copertina del libro)

I racconti degli speciali – Curato e annotato da Millard Nullings

“I racconti degli speciali – Curato e annotato da Millard Nullings”
di Ramson Riggs
illustrazioni (incisioni) di Andrew Davidson
Rizzoli, 2017
(12 – 13 anni)

Chi ha amato la trilogia degli speciali e della loro “tata” Miss Peregrine, non può non avere questo libro “spin-off” della saga.
Innanzitutto perché sono i racconti degli speciali che hanno fatto la storia (come la nascita della prima ymbryne), poi perché il libro risulta curato dal ragazzo invisibile Millard Nullings, studioso all’interno della saga della storia degli speciali, infine perché ci sono le (bellissime) incisioni di Andrew Davidson.
Tre buone ragioni per non farselo scappare, dato che in libreria è passato un po’ in sordina rispetto agli altri tre libri e alla fama che ha raggiunto la saga dopo l’uscita del film di Tim Burton!
Racconti dal sapore antico che sfociano nel racconto popolare, racconti che parlano di speciali del passato che hanno fatto cose così grandiose da essere ricordati dai posteri della loro razza.
Storie di cannibali, donne serpente, ymbyne e speciali dai poteri straordinari che vi terranno incollati fino all’ultima pagina.
H!

http://www.rizzoli.eu/ragazzi/

(immagine: la copertina del libro)

Le calzette

“Le calzette”
di Matthieu Maudet
Babalibri, 2017
(2 – 3 – 4 anni)

Giulietta deve uscire!
Ma non si esce senza le calze!
Giusto, ma dove sono?
Nel cesto della lavatrice? Sotto il letto? Nascoste negli angoli più strani della casa?
Che fatica trovare queste calzette.
Ma quelle che trova Giulietta, sono veramente calze? Oppure sono qualcosa di diverso, di fantastico, di magico…
Un libro cartonato per piccole mani.
Un divertentissimo viaggio nel mondo degli indumenti!
H!

http://www.babalibri.it

(immagine: la copertina del libro)

Siamo tutti un po’ orsi, un po’ porcospini

“Siamo tutti un po’ orsi, un po’ porcospini”
di Francesca Romano
illustrazioni di Dafne Zaffuto
I Buoni Cugini Editori, 2017
(5 – 6 anni)

Nove racconti ispirati a persone care all’autrice che diventano alberi, stelle animali, principi e principesse, ognuno con una storia da raccontare.
Ci sono le querce legate da un’amicizia profonda come le loro radici.
Ci sono il principe e la principessa che si incontrano in un sogno.
C’è la stella che vuole vedere lo splendore del sole.
C’è la principessa col cuore spezzato.
C’è un bellissimo (e altezzoso) ermellino bianco.
Ogni personaggio è studiato nei dettagli, anche i nomi dei protagonisti non sono lasciati al caso, ma suonano orecchiabili e famigliari. In tutto il libro si respira l’atmosfera della fiaba e del racconto popolare, con una piccola morale finale.
Sono personaggi forti come orsi o duri dal cuore tenero come porcospini che si muovono in luoghi incantati dove il tempo si è fermato, per ricordarci che siamo… tutti un po’ orsi, un po’ porcospini!
Un progetto nato dal cuore che proprio da lì ha messo radici.
H!

http://www.ibuonicuginieditori.it/

(immagine: la copertina del libro)

Louis e i suoi fantasmi

“Louis e i suoi fantasmi”
di Fanny Britt
illustrato da Isabelle Arsenault
Mondadori – Contemporanea, 2017
(11 – 12 anni)

Un libro, un fumetto, un’opera d’arte di una grande illustratrice per l’infanzia.
Il passaggio dalla pubertà all’adolescenza non è mai una passeggiata, soprattutto se – come Louis – ci si sente poco coraggiosi e molto… inutili.
Un padre troppo fragile che cerca le sue risposte nella bottiglia, una madre troppo apprensiva e un fratellino piccolo (Funghetto) fanno parte del mondo di Louis che con le sue riflessioni cerca di dipanare la matassa della sua vita. Louis è uno spettatore di ciò che gli accade intorno, vuole dare un senso a ciò che vede e cerca di capire cosa gli sta accadendo.
Così noi lettori, accompagnati dalle potenti illustrazioni di Isabelle Arsenault, seguiamo il filo dei pensieri di Louis che si affaccia all’età adulta e si domanda molte cose, fra le quali cos’è il coraggio, perché lui non ha nemmeno il “coraggio” di rivolgere la parola a Billie: così bella, così perfetta con gli occhiali che le scivolano sul naso quando si emoziona…
La famiglia, le responsabilità, l’amore, l’amicizia, quanti sentimenti da gestire, quante emozioni da capire, quanti “fantasmi”, quante domande senza risposta che nemmeno un viaggio a New York sembra poter chiarire.
Il coraggio Louis dovrà trovarlo dentro di sé e a modo suo, perché intorno a lui tutto scorre veloce e la vita va vissuta, acchiappata, affrontata…
Dimenticavo: in questa storia c’è anche un procione che si chiama Michael Jackson!
H!

http://www.ragazzimondadori.it/

(immagine: la copertina del libro)

Lo straordinario viaggio di Edward Tulane

“Lo straordinario viaggio di Edward Tulane”
di Kate DiCamillo
illustrazioni di Bagram Ibatoulline
Giunti Junior, 2007
(7 – 8 – 9 anni)

Edward Tulane è un coniglio.
Edward Tulane è un coniglio di porcellana finissima dipinta a mano con le giunture flessibili alto più o meno ottanta centimetri, ha un corredo di preziosi vestiti cuciti a mano e possiede un minuscolo orologio da taschino d’oro.
Edward vive in Egypt street ed appartiene ad Abilene Tulane, una bambina di 10 anni che lo ama più di ogni altra cosa al mondo.
Edward Tulane è di porcellana, non sa amare, proprio come la storia di quella principessa tramutata in un cinghiale da una strega perché non amava nessuno…
Però Edward capisce tutto, vede tutto, sente ogni cosa intorno a lui, ma gli è indifferente… fino a quel giorno in cui la famiglia Tulane si imbarca sul traghetto Queen Mary verso Londra.
Edward finisce in mare dopo una disputa fra ragazzi e, dopo mesi sul fondale, la marea lo porta fra le reti di un pescatore. Da quel momento la vita di Edward cambia continuamente: dopo aver vissuto col pescatore viaggia per anni con un vagabondo e il suo cane, diventa uno spaventapasseri, si ritrova compagno di giochi di una bambina malata e assume il ruolo un coniglio danzante appeso a dei fili per le vie di Memphis, fino a quando (rotto) finisce nelle mani di un riparatore di bambole, che lo sistema su uno scaffale ad aspettare che “qualcuno venga a scegliere proprio lui”.
Edward non commetterà mai più l’errore di non amare.
Commovente.
H!

http://www.giunti.it/editori/giunti-junior/

(immagine: la copertina del libro)

Uffa! Non sono un coccodrillo! (Mi chiamo Alfonso e sono un alligatore!)

“Uffa! Non sono un coccodrillo! (Mi chiamo Alfonso e sono un alligatore!)”
di Delphine Perret
La Margherita Edizioni, 2017
(5 – 6 anni)

Così proprio non va!
Alfonso alligatore bussa una mattina a casa di suo cugino Cesare coccodrillo: E’ STUFO DI ESSERE SCAMBIATO PER UN COCCODRILLO! LUI E’ UN ALLIGATORE!
Di chi è la colpa?
Dei bambini naturalmente, loro si confondono sempre!
I due rettili allora decidono di andare in città a vedere questi bambini… e magari assaggiarli anche un po’.
Dove si possono trovare dei bambini in una città? A scuola naturalmente.
Inutile descrivere il trambusto che Alfonso e Cesare creano in una classe, ma Giacomo, un bambino con gli occhiali che ha ricevuto in regalo per il suo compleanno il libro ANIMALI PE-RI-CO-LO-SI, annuncia a tutti i suoi compagni che sono in presenza di un coccodrillo ed un alligatore: infatti “il coccodrillo si distingue dall’alligatore per il quarto dente dell’arcata inferiore che sporge quando tiene la bocca chiusa”.
I bambini fanno una gran festa ai due rettili che, finalmente, capiscono di avere un’identità naturale.
Ma… siamo proprio sicuri che sia chiara a tutti la differenza?

(immagine: la copertina del libro)

http://www.ilcastelloeditore.it/catalogo.php?ed=MARGHERITA%20EDIZIONI

71 pecore – Una partita di calcio diversa dalle altre

“71 pecore – Una partita di calcio diversa dalle altre”
di Pablo Albi
illustrato da Guridi
Lavieri, 2016
Stampatello maiuscolo
(3 – 4 – 5 anni)

Ci sono 71 pecore.
71 pecore decidono di giocare una partita di calcio.
35 pecore da un lato del campo, 35 pecore dall’altro lato del campo, 1 arbitro (i conti tornano).
Si comincia a giocare.
Forse no.
La palla è finita sull’albero.
Serve un’idea.
Scrollare l’albero? No.
Soffiare tutte insieme? No.
Lanciare sassi? No.
Lanciare una pecora sull’albero?

Si ricomincia a giocare.
Forse no.
ATTENTI: ARRIVA IL LUPO!!!
H!

http://www.lavieri.it/

(immagine: la copertina del libro)

I racconti di Verde quiete – Tra boschi e sentieri

“I racconti di Verde quiete – Tra boschi e sentieri”
di Daniela Ballestra
Youcanprint, 2016
(3 – 4 – 5 anni)

Piccoli racconti, grandi come una nocciola!
La signorina Nocciolina (uno scoiattolo fulvo che scrive ed illustra le sue storie) ci racconta queste piccole avventure quotidiane degli abitanti del bosco di Verde quiete.
Uno spaccato di vita piccolo piccolo che si svolge dentro e fuori gli alberi, fra una tazza di tisana ed un barattolo di marmellata grosso come un ditale.
Una natura ancora scandita delle stagioni, minuscole storie quotidiane del sottobosco raccontate con dovizia di particolari, anche grazie a dei delicatissimi acquerelli che accompagnano le parole scritte.
Un mondo minuscolo, dove ogni personaggio che lo abita (la signorina Nocciolina, il riccio Dolce Spino, la volpe Coda Furba, la chiocciola Chioccilla, ecc.) fa la differenza.
Ma attenzione: solo chi possiede gli occhi magici li può vedere.
H!

http://www.danielaballestra.it

(immagine: la copertina del libro)

La scorciatoia

“La scorciatoia”
di Louis Sachar
Il Battello a vapore – Vortici, 2017
(12 – 13 anni)

Tre ragazzi possono salvare il mondo?
Sembra una trama già sfruttata nella maggior parte dei libri per bambini e ragazzi.
Ma in questo caso è un romanzo uscito dalla fantasia di Louis Sachar, uno dei più rinomati autori americani, quindi la trama diventa un intricato crescendo di eventi.
Tamaya e Marshall sono vicini di casa e tutti i giorni fanno la strada insieme per andare e tornare da scuola (perché Tamaya è più piccola e non le è permesso andare da sola), ma marshall è stato preso di mira da Chad un bullo della sua classe che minaccia di aspettarlo sulla strada all’uscita da scuola.
Marshall allora decide di prendere una scorciatoia attraverso il bosco e Tamaya è costretta a seguirlo.
Il bosco è fitto, diventa difficile orientarsi e poi c’è uno strano fango peloso che… divora le cose! Sarà a causa degli esperimenti scientifici segreti per un nuovo combustibile ecologico?
H!

Con questo libro si inaugura la nuova serie del Il Battello a vapore: “VORTICI”.
“I vortici crescono all’improvviso
quando due correnti s’incontrano,
quando una nuova storia trova il suo lettore.
I vortici crescono, trascinano,
sono imprevedibili. Non si sa se o dove
nasceranno, l’unica cosa certa è che,
una volta tornata la calma,
niente sarà più come prima”.

http://www.battelloavapore.it/

(immagine: la copertina del libro)

Non sono tua madre

“Non sono tua madre”
di Marianne Dubuc
Orecchio Acerbo, 2017
(4 – 5 – 6 anni)

Non sono tua madre

Otto è uno scoiattolo che vive in un grande albero di un’antichissima foresta.
Un giorno davanti all’uscio di casa trova una palla verde piena di spine, all’inizio Otto non ci fa caso, ma la palla verde contiene un “coso” bianco e peloso che vede Otto come la sua mamma.
Lo scoiattolo non ne vuole proprio sapere di quella palla di pelo bianco, ma poi lo accoglie in casa in fondo è così piccolo…
Il giorno seguente la palla di pelo (che risponde al nome di Piu) è cresciuta, e cresce anche il giorno dopo e il giorno dopo ancora!
Otto disperato per la sua casa (che sta diventando davvero troppo stretta) va alla ricerca della mamma di Piu: chiede informazioni agli altri animali, attacca dei volantini e affronta lunghi viaggi esplorativi.
Niente.
Sembra proprio che la mamma di Piu dovrà essere Otto.
H!

http://www.orecchioacerbo.com/editore/

(immagine: la copertina del libro)

Voci nel parco

“Voci nel parco”
di Anthony Browne
Camelozampa, 2017
(5 – 6 – 7 anni)

Un racconto a quattro voci.
Una semplice passeggiata al parco vissuta da quattro punti di vista differenti.
Quattro vite che si incrociano nell’arco di un pomeriggio.
Una madre austera che porta suo figlio e il cane (labrador) al parco.
Un padre deluso dalla vita che con sua figlia e il loro cane (meticcio) vanno a fare una passeggiata al parco.
I cani che giocano.
I bambini che si conoscono: lui ammira la spigliatezza di quella bambina che si chiama Smudge, lei trova un po’ imbranato quel ragazzino timido… ma simpatico. Insieme si divertono da morire.
Un pomeriggio vissuto dalle ore di luce alle ombre del tramonto.
Un fiore.
Ritorneranno anche domani?
Anthony Browne è un grande autore/illustratore britannico che ha scritto e illustrato decine di libri per ragazzi e vinto numerosi premi (fra cui il Premio Andersen). La sua “firma” sono le scimmie antropomorfe (di solito gorilla) protagoniste assolute dei suoi acquerelli.
H!

http://www.camelozampa.com/

(immagine: la copertina del libro)

La puzzetta

“La puzzetta”
di Laurie Cohen e Nicolas Gouny
La Margherita edizioni, 2107
(3 – 4 – 5 anni)

Gianni l’elefante deve fare una puzzetta!
Eppure si trattiene.
Le puzzette degli elefanti sono ENORMI!
Così enormi che possono distruggere tutto: la foresta, il cielo, le stelle e l’universo intero!
Ebbene sì: sono state le puzzette degli elefanti a far estinguere i dinosauri, lo sapevate?
Ma quando scappa, scappa…
Se Gianni non si trattiene, cosa succederà?
H!

http://www.ilcastelloeditore.it/catalogo.php?ed=MARGHERITA%20EDIZIONI

(immagine: la copertina del libro)

La valigia rosa

“La valigia rosa”
di Susie Morgenstern
illustrazioni di Serge Bloch
Edizioni Clichy, 2017
(5 – 6 – 7 anni)

Alla nascita di Beniamino parenti e amici gli portano decine di regali straordinari: tutti vogliono fargli il regalo più bello.
Poi arriva la nonna, con una VALIGIA ROSA! Sì, proprio una valigia vuota, di quelle con le ruote, dal colore rosa acceso.
Un regalo insolito che non piace alla mamma.
Ma la nonna, si sa, è un tipetto originale!
Intanto, nonostante tutti i giochi fantastici che possiede, Beniamino è attratto solo da quella valigia rosa, di un rosa acceso.
Quel semplice oggetto diventa la sua culla, il suo parco giochi personale, il suo rifugio sicuro, anche se la mamma fa di tutto per boicottarlo.
La valigia accompagna Beniamino a casa degli amici, a scuola e all’università, lo accompagna anche il suo primo giorno di lavoro.
Nonostante l’opinione della mamma (e di chi lo circonda) la valigia rosa, di un rosa acceso, è entrata a far parte della vita di Beniamino senza che gli altri scegliessero per lui.
H

http://www.edizioniclichy.it/

(immagine: la copertina del libro)

1 2 3 4 19