“Lettere di un cattivo studente”
traduzione e adattamento di Gaia Guasti
Camelozampa, 2017
(9 – 10 anni)

Un cattivo studente ha qualche sassolino da togliersi dalla scarpa e scrive una serie di lettere proprio a tutti.
Una lettera ai suoi genitori, che non lo hanno capito anche se sono sottomessi ai propri lavori come lui è sottomesso al sistema scolastico.
Una lettera alla secchiona della classe che l’ha sempre visto come un parassita.
Una lettera al suo professore che fa una vita monotona senza desiderare di scappare.
Una lettera per il Ministro dell’Istruzione per il quale lui è liquidato come un “allievo con gravi difficoltà di apprendimento”.
Una lettera a sua sorella perché non commetta i suoi stessi errori.
Una manciata di parole crude proprio per tutti quelli che, direttamente o indirettamente, hanno contribuito a creare l’alunno che tutti sperano di non avere nella propria scuola.
Parole dure verso i rappresentanti di una società apparentemente perfetta, che poi perfetta non è, perché esistono anche cattivi genitori, cattivi compagni, cattivi professori e addirittura cattivi ministri.
Però in un mondo così imperfetto, bisogna essere in grado di chiedere aiuto…
H!

http://www.camelozampa.com/

(immagine: la copertina del libro)

Comments are closed.