“L’uomo Albero”
di Massimilano Frezzato (Maledette Fiabe)
Lavieri Edizioni, 2016
(4 – 5 – 6 anni)

Un bellissimo racconto in rima che fa riflettere sulla caducità delle cose.
Un topo si ripara fra le radici dell’Uomo Albero per sfuggire ad un falco.
Fra le radici scorge una corona da re e decide di prenderla.
Dopo qualche anno il Topo – diventato re – torna dall’Uomo Albero e avanza una serie di richieste (può farlo, ormai è re):
espropria la terra dell’Uomo Albero,
gli costruisce attorno un castello,
gli chiede i frutti per nutrire i suoi soldati,
pretende anche i suoi rami per scaldare le sue truppe.
L’uomo Albero silenzioso accondiscende a tutto ciò che il topo/re gli ordina ma… per il ciclo naturale della natura, dura di più la vita di un topo o la rigenerazione di un albero?
Meravigliose le illustrazioni di Frezzato che sa spaziare senza fatica dai fumetti alle illustrazioni per bambini.
H!

http://www.lavieri.it/

(immagine: la copertina del libro)

Comments are closed.